Come acquistare Bitcoin o cambiarli da Euro

Bitcoin è la piú famosa moneta digitale in circolazione. Non è ovviamente l’unica, ce ne sono tante altre, vedi in proposito la lista cryptovalute migliori. Esistono diversi modi per acquistare Bitcoin, ma i più comuni sono:

  • Scambiare valuta fiat (euro, dollari ecc) con Bitcoin
  • Farti passare Bitcoin sul tuo portafoglio da qualcun altro che già li detiene
  • Minare bitcoin

Esamineremo tutti questi metodi, ma prima di rispondere alla domanda dell’ articolo dobbiamo fare un passo indietro e rispondere alla più fondamentale questione: da dove provengono i Bitcoin?

Da dove provengono i Bitcoin

Le nostre monete, gli euro, vengono stampati dai vari stati sovrani. Molte volte però nemmeno li vediamo perchè ce li ritroviamo sotto forma di numeri sul conto corrente bancario.

La quantità di denaro stampata influisce sul valore di quella valuta nel mercato finanziario globale. Senza entrare nei dettagli del funzionamento dell’ economia monetaria vi basta sapere che : più denaro un governo stampa, meno valore ha generalmente quella valuta.

In termini economici, questo principio viene spesso definito “scarsità“, nel senso che meno c’è di qualcosa e più persone lo vogliono, più valore ha quella cosa. Questo concetto si applica a materie prime, valute legali e Bitcoin (BTC).

Ci sono molti esempi nel corso della storia di situazioni in cui un governo ha stampato tonnellate di carta moneta per coprire le spese a breve termine (quasi sempre legate alla guerra), e di conseguenza il valore di quella valuta è crollato. Probabilmente l’esempio più noto di questo è l’iperinflazione verificatasi nella Repubblica di Weimer in Germania dopo la prima guerra mondiale. Le persone notoriamente tappezzavano le loro case con carta moneta perché aveva così poco valore.

Un modo significativo in cui una criptomoneta è diversa dalla valuta come l’euro o il dollaro è che esiste un limite massimo al numero di Bitcoin che verranno creati. Non esisteranno mai più di 21 milioni di Bitcoin. Si stima che l’ultimo Bitcoin apparirà intorno all’anno 2140. Questa scarsità incorporata è un aspetto cruciale del modo in cui viene determinato il valore di Bitcoin.

Tuttavia non abbiamo davvero risposto alla domanda da dove provengono effettivamente i Bitcoin. La risposta breve è che sono “minati” .

acquistare-bitcoin

Minatori di Bitcoin

Se i Bitcoin provengono dal mining , si potrebbe essere tentati di concludere che si dovrebbe abbandonare tutto e diventare un minatore di Bitcoin. Una delle prime cose di cui i nuovi arrivati ​​nello spazio Bitcoin sentono spesso parlare è quindi il “mining” ovvero l’estrazione di moneta digitale.

Può sembrare che il mining sia facile come avviare un’applicazione sul tuo laptop e guardare i Bitcoin arrivare. Sfortunatamente, come la maggior parte delle cose che coinvolgono “denaro gratis”, la realtà è che il mining non è così semplice.

I minatori di Bitcoin utilizzano software speciali per risolvere complessi problemi di matematica che vengono utilizzati per verificare le transazioni, mantenere la blockchain e aggiungere blocchi. Controllando una nuova transazione rispetto al registro pubblico delle transazioni precedenti (la blockchain), un “nodo” (una particolare stazione mineraria) è in grado di distinguere tra una transazione valida e una non valida.

Se qualcuno tenta di spendere Bitcoin che non esistono, il sistema dirà: “questo non corrisponde alla cronologia sulla blockchain” e la transazione verrà rifiutata. I minatori gestiscono la pesante elaborazione del computer necessaria per controllare tutte le nuove transazioni Bitcoin, verificarle e aggiungerle alla blockchain.

In cambio della risoluzione dei blocchi, i minatori vengono premiati con una certa quantità di nuovi Bitcoin, aggiungendo così un po ‘alla volta al volume globale di Bitcoin disponibili in circolazione. Questo incentivo incoraggia più persone a estrarre, portando a un sistema più sicuro attraverso una distribuzione più ampia.

Nei primi giorni di Bitcoin, il mining era qualcosa che poteva essere fatto praticamente su qualsiasi vecchio computer e la ricompensa per “scoprire” un blocco era ampia, mentre il valore complessivo di Bitcoin era estremamente basso e non c’erano molti Bitcoin in circolazione. Nel tempo, man mano che sempre più persone hanno iniziato a utilizzare Bitcoin e anche a diventare minatori, le condizioni sono cambiate.

Nel protocollo alla base di Bitcoin c’è una relazione tra il numero di minatori e il livello di difficoltà coinvolto nella risoluzione del problema, o “mining” di ogni blocco. In teoria, possiamo immaginare che se più minatori entrano nella scena, verranno creati più blocchi a un ritmo più veloce. Il protocollo Bitcoin funziona in modo tale che man mano che vengono creati più blocchi, il tasso di difficoltà coinvolto nella risoluzione dei complessi problemi di matematica richiesti per “minare” con successo un blocco aumenta.

Rendendo più difficile estrarre un blocco, la velocità di creazione del blocco diminuisce. Questa relazione tra la quantità di Bitcoin esistenti e il livello di difficoltà coinvolto nell’estrarne di nuovi mantiene l’ecosistema stabile nel tempo.

Il livello di difficoltà, oggi, richiesto per estrarre un blocco è così pesante, sia in termini di alimentazione del computer che di elettricità, che richiede attrezzature speciali.

Nella maggior parte dei casi, il costo di un’operazione mineraria supera di gran lunga quello che si potrebbe sperare di guadagnare dall’estrazione di Bitcoin per un tempo molto lungo. Molti minatori oggi operano in collettivi noti come “pool“, in cui i membri combinano risorse e dividono le ricompense. Entrare a far parte di un pool minerario è un modo per aumentare le probabilità di recuperare i costi delle attrezzature minerarie e potenzialmente realizzare un profitto. È ancora possibile guadagnare Bitcoin oggi attraverso il mining, ma non è sicuramente facile o gratuito iniziare.

Grandi farm in cui si minano i Bitcoin si trovano in Cina o in luoghi dove l’elettricità costa poco e dove non si deve spendere una follia per “rinfrescare” i computer che eseguono moltissimi calcoli.

Comprare Bitcoin

Sebbene ci siano ancora opportunità nel mining, non è sicuramente il modo più semplice per possedere Bitcoin. È molto più veloce e più facile prenderli da qualcuno che già li possiede.

Quando si tratta di acquisire Bitcoin hai diverse opzioni. Indipendentemente dal percorso che prendi, dovrai configurare un portafoglio (wallett) Bitcoin per ricevere e archiviare i tuoi fondi.

Trasformare soldi in Bitcoin

In molti paesi, il modo più semplice per acquistare Bitcoin con qualsiasi tipo di valuta corrente è attraverso uno “scambio online”. Gli scambi di bitcoin funzionano essenzialmente come qualsiasi altro cambio di valuta, in cui usi una valuta per acquistarne un’altra. Tipo quando vai in banca e chiedi dollari in cambio di euro.

Applicano la valutazione della moneta di quel momento, prendono delle commissioni e ti danno in mano i dollari. Stessa cosa avviene con il BITCOIN, la differenza è che non lo possiedi fisicamente.

Si chiamano Bitcoin exchange quelle piattaforme che ti consentono di acquistare Criptomonete, alcune accettano anche il cambio moneta digitale con moneta digitale, quindi potete acquistare Bitcoin anche ad esempio con Ethereum.

Al momento della stesura di questo articolo le piattaforme piu’ famose sono Coinbase, Binance, Kraken, BitMex, Huobi, Bybit, Deribit, Bitstamp, Bittrex.

La maggior parte degli scambi di Bitcoin comporta commissioni di transazione, nell’ ordine dell 0,1% dell’ importo cambiato. Inoltre, non è raro che si verifichino ritardi durante le transazioni attraverso gli scambi, che possono variare da leggermente scomodi a debilitanti. Acquisire familiarità con il processo, le commissioni di factoring e i tempi di ritardo nelle transazioni renderanno le cose molto più fluide.

La maggior parte degli scambi che ti consentono di acquistare Bitcoin con valuta fiat richiederà il collegamento a un conto bancario e l’inserimento di alcune informazioni personali. Ciò consente un movimento rapido e conveniente tra valuta fiat e Bitcoin. Ancora una volta, varrà la pena fare qualche ricerca e assicurarsi di utilizzare uno scambio che possa dimostrare un po ‘di longevità e ha una buona reputazione.

Anche in questo caso, generalmente non è una buona idea archiviare tutti o la maggior parte dei tuoi Bitcoin in un solo broker. Mt. Gox è stato la piattaforma dominante per lo scambio di Bitcoin er diversi anni. Al culmine della sua popolarità ha gestito circa il 70% delle transazioni Bitcoin totali nel mondo. Poi, nel 2014, si è verificata una massiccia violazione della sicurezza e circa 850.000 Bitcoin sono stati persi o rubati in circostanze alquanto misteriose. Il fallimento di Mt. Gox è un buon esempio del motivo per cui non è l’idea migliore per mantenere tutte le tue risorse in un solo broker.

Bancomat Bitcoin

Un altro modo per acquistare Bitcoin che sta diventando sempre più popolare è attraverso i bancomat ATM dedicati al Bitcoin. Questi dispositivi stanno spuntando dappertutto, dai centri commerciali agli aeroporti ai centri cittadini. In Italia ce ne sono ancora poco ma l’idea è quella di installarli in maniera sempre piú massiccia.

Assomigliano molto ai bancomat tradizionali, ma ci sono alcune differenze importanti. In primo luogo, i bancomat Bitcoin non si collegano a nessuna banca. Sono collegati, tramite Internet, solo all’universo della rete Bitcoin. Molti bancomat Bitcoin consentono lo scambio bidirezionale, il che significa che puoi inserire denaro da convertire in Bitcoin e trasferirlo a un indirizzo di chiave pubblica, oppure puoi convertire i Bitcoin dal tuo conto in contanti e distribuirli dalla macchina. Alcuni gestiscono solo i trasferimenti unidirezionali o nell’altro.

I bancomat possono fornire un modo più anonimo per acquistare in Bitcoin senza sincronizzare il tuo conto bancario con una piattaforma . Tuttavia, potrebbero esserci commissioni di transazione elevate e limiti su quanto puoi depositare o prelevare a seconda della macchina.

Prendere Bitcoin gratis

Fin dall’inizio di Bitcoin, uno dei modi più comuni per iniziare a utilizzare la valuta è stato trovare qualcuno disposto a regalartene o venderne un po ‘. Poiché Bitcoin è una risorsa digitale, non dovrebbe sorprendere che gran parte della comunità Bitcoin esista online.

Forum come bitcointalk.org , in inglese, oppure FORUM FINANZAONLINE alla sezione “criptovalute” sono buoni posti per interagire con altri utenti Bitcoin. Alcuni appassionati di Bitcoin sono felici di donare una piccola somma a un nuovo arrivato per aiutarlo a stabilire il suo primo portafoglio. Dopotutto, più persone usano Bitcoin, maggiore è la domanda, quindi più prezioso diventerà, almeno in teoria. Attraverso questa lente, ha senso da una prospettiva finanziaria a lungo termine aiutare i nuovi utenti a iniziare anche se inizialmente significa spendere un po ‘della propria moneta.

Ci sono anche una varietà di strumenti online per trovare scambi di Bitcoin locali, dove le persone si incontrano effettivamente offline, di persona, per fare trading con Bitcoin. Questo può essere un ottimo modo per evitare commissioni di transazione, incontrare altri appassionati di Bitcoin nella tua zona e potenzialmente aumentare il livello di anonimato delle transazioni. Come con qualsiasi scenario che coinvolga l’incontro con qualcuno “da Internet”, usa il tuo giudizio se ti incontri per scambiare Bitcoin localmente.

Se ti è piaciuto Condividi...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.