Come Rendere Più Efficienti i Termosifoni da Riscaldamento



Il prezzo del gas continua beatamente a salire. L’autorità per l’energia elettrica e del gas ha autorizzato aumenti del 2,7% per il primo trimestre 2012, leggete il provvedimento. Visto che tra il secondo semestre 2009 e lo stesso periodo del 2010 il prezzo del gas utilizzato per il riscaldamento, ma non solo, è cresciuto del 47% in Italia (i numeri non me li invento ma li ho presi da Eurostat), capite bene quanto sia diventato fondamentale per noi poveri mortali risparmiare sul consumo energetico. Per fare questo o passiamo a metodi alternativi come i pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica o a impianti solari per la produzione di acqua calda fai da te. Oppure cerchiamo di rendere efficiente quello che abbiamo e per la maggiorparte di noi ciò significa ottimizzare il funzionamento di un termosifone.

Nella prima foto ecco quello che mi sono inventato. Ho speso 2 euro, ma ammetto che non ho ottenuto moltissimo, però è l’inizio. L’idea è quella di mettere un foglio di alluminio tutto intorno al termosifone in modo che il calore vada a riflettersi e aumenti l’ efficienza energetica dello stesso. La cosa andava fatta meglio, ma al momento non potevo fare di più. Ho preso un cartoncino bristol e l’ho tagliato formando un “T” , sopra ci ho steso i fogli di alluminio che ho attaccato “graffettandoli”. La gamba della “T” è andata dietro il termosifone, la parte superiore avvolge dall’ alto il radiatore. Sul lato ho messo un altro pezzo.

La cosa migliore da fare è aspettare che arrivi la stagione calda e smontare il termosifone, va quindi svuotato l’impianto. Spesso questi radiatori sono installati sotto una finestra, a nicchia, dove la parete (che magari è quella esterna) si assottiglia. Dobbiamo isolare la parete e fare riflettere il calore. Si possono comprare pannelli o schermi riflettenti per termosifoni in qualsiasi negozio di bricolage che da una parte hanno lo strato isolante e dall’altro lo schermo in alluminio. Su Internet ho trovato questi della Radflek che riescono ad essere utilizzati per 10 termosifoni.

Altra cosa da controllare per far funzionare al meglio un termosifone è l’aria al suo interno. Se si creano bolle d’aria, l’acqua non circola bene, oppure circola solo in una parte. Succede spesso di mettere la mano sul termosifone e sentire che magari da una parte è freddo e dall’altra è caldo. Dobbiamo far sfogare l’aria attraverso la rotellina che regola la valvola. Come vedete nella seconda foto (cerchio rosso) c’è un foro per lo sfogo dell’ acqua, facciamola defluire mettendo sotto un secchio. Dovremo sentire un “fssss”, un rumore di aria e poi l’acqua che sgorga. Apriamo e chiudiamo una decina di volte per far uscire l’aria mista ad acqua.

Ricordo che risparmiare gas da riscaldamento non fa bene solo al portafoglio ma anche all’ aria delle nostre città, visto che la maggior fonte di inquinamento, insieme alle auto, è quella che deriva dalla combustione di gas per la casa. D’inverno poi non pretendiamo di girare in casa a maniche corte, 18-19 gradi di giorno sono più che sufficienti, di più farebbe anche male alla salute.


Se ti è piaciuto Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

4 Risposte

  1. Sergio Ferraris ha detto:

    Consiglio anche di installare valvole termostatiche che consentono di regolare una temperaura differente per ogni ambiente, per esempio di tenere una stanza che no si usa a 16 gradi mentre il resto della casa è a 20, di isolare come poca spesa i cassoni delle tapparelle e di mettere guarnizioni sui vecchi infissi di legno. Attenzione alle valvole: costano 20 euro complete ma gli installatori arrivano a chiederne 100 ognuna. In questo caso il fai da te è d’obbligo.

  2. piero ha detto:

    Avete mai provato ad appendere un piccolo ventilatore (di quelli estivi, per intenderci) al calorifero? LO trasforma in un termoventilatore diffondendo in maniera molto più efficiente il calore nell’ambiente. Io ne uso uno in camera con un timer che lo fa girare quando i termosifoni sono accesi…funziona!

  3. carlo bonaccorsi ha detto:

    vero piero….ho visto anche persone che sopra il calorifero avevano messo 3 o 4 ventole di quelle dei computer

  1. 17 novembre 2012

    […] di 50 mq, impianto autonomo ed il clima nella mia città è piuttosto clemente. Abbiamo visto come rendere più efficienti i caloriferi con un intervento un po’ posticcio, come migliorare le prestazioni con il riscaldamento a […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.