I Migliori Speaker Wireless per Ascoltare la Musica



La fruizione della musica è cambiata, questo lo abbiamo capito tutti. Se una volta c’era qualcosa di fisico da toccare che conteneva un brano o un album, poteva essere un disco in vinile, una cassetta, un cd, oggi c’è un mp3, un anonimo file. Non voglio stare qui a ricordare i bei tempi in cui si aveva il piacere di mettere il disco sul piatto e sentirlo suonare, lungi a me, anzi vorrei parlare su come si possa ascoltare la musica in maniera veloce, pratica ed economica tramite gli speaker wireless. Si tratta di uno o piú altoparlanti collegati direttamente ad Internet tramite wifi oppure che leggono la fonte sonora, gli mp3, tramite connessione bluetooth. In pratica facciamo il play dal telefonino o dal tablet e ascoltiamo i nostri brani e artisti preferiti.

big jambox

Sul mercato ci sono tantissimi prodotti del genere. I prezzi sono diversi. Sistemi da 300 euro così come ottimi speaker da 150 euro e via via abbasandosi fino a 70-80 euro. Sotto a questi prezzi ci sono delle scatoline piccoline che restituiscono un audio che di “alta fedeltà” ha veramente poco. Ho cercato quindi di dividere i vari altoparlanti wireless in fascia di prezzo, prima però parliamo di Spotify.

Questa applicazione sta rivoluzionando il modo di fruire della musica. Il gigante svedese ha in catalogo allo stato attuale 20 milioni di canzoni, difficile non trovare un’artista e anche big come Beatles hanno messo a disposizione i loro brani.

bose_speaker

Come funziona Spotify: si installa su pc o smartphone. Da quel momento dobbiamo essere connessi ad Internet, scegliamo un’artista o un brano inserendo il nome nell’ apposito modulo di ricerca, facciamo il play e ci godiamo la canzone. Possiamo anche mettere su una playlist in base ai nostri gusti: rock, jazz, classica, pop, hits e farci guidare dal gusto di chi l’ha creata. La qualità è ottima, mp3 a 320 K. La versione free permette di ascoltare quanti brani vogliamo, non possiamo però salvarli e dobbiamo sorbirci la pubblicità. Pagando 10 euro al mese abbiamo la possibilità di salvarne un tot e di ascoltarli offline per un ascolto successivo.

Spotify però non è l’unico. Ci sono anche Deezer, RDIO, Tidal, Music Unlimited, Pandora ognuno dei quali offre uno sterminato catalogo di canzoni e anche la possibilità di godere di una qualità superiore lossless, ovvero senza compressioni.

sonos3

Perchè parliamo di Spotify? Perchè questi speaker portatili wireless sono compatibili con i servizi di musica in streaming sopra citati , non abbiamo quindi nemmeno bisogno di avere il file mp3 con la canzone, basta il nostro smartphone collegato ad internet che fa da “ponte” via Bluetooth.

I Migliori Speaker Portatili

Sonos Play:3 Lettore All-in-One: audio ottimo e bassi profondi può essere utilizzato anche in stanze di grandi dimensioni, 30 mq ad esempio senza nessun problema. Può essere accoppiato ad altri Sonos, si connettono tra loro tramite presa ethernet o wireless per realizzare un sistema hi.fi, ovvero possiamo diffondere la nostra musica in streaming ad altri dispositivi e creare così un sistema multiroom.

Big Jambox: il design è veramente “cool”. Ha una porta Usb per il play di file mp3 ed inoltre può essere utilizzato anche come vivavoce per le chiamate con cellulare visto che dispone di microfono. La carica garantita per l’uso è di 15 ore si connette via Bluetooth e supporta Spotify ed altri programmi di musica streaming. L’audio è veramente una bomba.

Bose SoundLink Mini: piccolino, ma la qualità di Bose si fa sentire. L’audio è potente i bassi corposi nonostante le dimensioni di questo piccolo speaker. La batteria ricaricabile garantisce fino a 7 ore di funzionamento. Può essere utilizzato anche per migliorare l’audio del nostro televisore, peccato che non abbia una porta Usb utilizzabile per il play di file mp3.

JBL Charge II: è il modello piú economico appena di poco superiore ai 100 euto. La qualità audio è ottima sebbene un pochino meno performante degli speaker precedenti. L’autonomia di uso è buona grazie alla batteria da 6000 mah sono dichiarate 12 ore di uso. I bassi sono profondi ed i medi equilibrati.

 

Se ti è piaciuto Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Una risposta

  1. angelica minniti ha detto:

    a me personalmente spotify ha cambiato la vita, sono un’appassionata musicofila e con il servizio streaming trovo qualsiasi brano, uso il pc e ci collego uno speaker o una coppia di speaker che connetto bluetooth, spesso li uso anche con il cellulare per ascoltare video musicali, troppo bello, soprattutto quando ci sono gli amici a cena personalizzo delle playlist

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.