Quali sono I lavori che ci daranno Occupazione in Futuro



In tempi di crisi come quelli che stiamo vivendo chi ha un lavoro se lo tiene stretto. Ma siamo sicuri che sarà per sempre? A parte la chiusura di negozi, industrie, fabbriche c’è un altro fattore di rischio che minaccia il nostro impiego: la tecnologia. La computerizzazione, robotizzazione di alcuni processi industriali ha reso obsolete alcune figure professionali sostituite proprio da freddi macchinari. L’occasione per parlare di questo argomento mi viene da un interessantissimo e recentissimo studio inglese dell’ Università di Oxford che fa un elenco di 702 professioni che da qui a 10-20 saranno a rischio estinzione.

Lo studio si riferisce al mercato lavorativo statunitense, ma potrebbe benissimo essere applicato a qualsiasi paese industrializzato come il nostro. Per i ricercatori ben  il 47% degli attuali lavoratori Usa è ad “alto rischio” di essere “sostituito” nelle mansioni che attualmente svolge nel suo campo. Insomma diamo un’occhiata alla classifica per capire quali lavori si “estingueranno” nei prossimi decenni, perchè computerizzati o automatizzati, e poi concentriamoci sulla classifica dei lavori che ci daranno sempre occasioni di impiego. In quest’ultimo caso bisogna puntare sulla salute visto che nelle prime posizioni ci sono terapisti, operatori sociali, badanti, coloro che impiantano protesi ecc.

Lo studio è lunghissimo, molto articolato, ma ben spiegato, con tanto di formule matematiche. Chi ha voglia può consultarlo (ovviamente in inglese) a questo indirizzo, la classifica è alla fine della ricerca.

Lavori ad alto rischio di estinzione:
1) addetti telemarketing
2) Title Examiners, abstractors, and Searchers (sono coloro che cercano documenti in registri pubblici e privati per pratiche inerenti concessioni di mutui, prestiti)
3) coloro che lavorano nelle fogne (??)
4) tecnici matematici (per via probabilmente dell’ ottimizzazione di algoritmi matematici che faranno risparmiare il loro lavoro)
5) coloro che valutano il rischio assicurativo
6) orologiai
7) spedizionieri
8) “tax preparer”, coloro che ci aiutano nella compilazione delle tasse (forse perchè sarà tutto automatizzato)

Lavori a basso rischio di estinzione:
1) Terapista
2) Supervisori di parti meccaniche, installatori e riparatori (per tutti i componenti della robotizzazione dei macchinari)
3) gestori e supervisori di emergenze
4) Operatori sociali che lavoreranno nel campo della Salute Mentale e dell’Abuso di sostanze
5) Audiologista, aiuta coloro che hanno difficoltà di udito
6) Terapista (probabilmente in questo caso meno specializzato)
7) Protesista e tecnico ortopedico
8) Operatori sociali che assistono i malati
9) chirurghi maxillo facciali


Se ti è piaciuto Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

3 Risposte

  1. Anonimo ha detto:

    CREDO CHE SEWERS – HAND SIA RIFERITO ALLE CUCITRICI A MANO

  2. Anonimo ha detto:

    IL PUNTO 3) DEI LAVORI A PIU ALTO RISCHIO SCOMPARSA

  1. 18 aprile 2017

    […] Sono cambiate anche le forme per cercare lavoro e al contempo  sono nate nuove professioni che hanno a che fare con la rete.  Quali sono i lavori piú richiesti del 2017. Dove si deve puntare per non rischiare di essere licenziati dopo 1 anno? Abbiamo stilato una classifica delle occupazioni che danno piú possibilità di crescita ai giovani ma anche a coloro che hanno 40 o 50 anni e vogliono reinventarsi. Abbiamo estrapolato parte dei dati da una ricerca molto seria effettuata dall’ Università di Oxford e dalle richieste delle agenzie interinali. Chi avesse voglia può andarsi a riguardare l’articolo piú dettagliato invece sui lavori su cui puntare per il futuro. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.