Risparmiare su vitamine ed integratori alimentari

Eccomi di nuovo qui, oggi volevo parlarvi di come risparmiare sulle vitamine e sugli integratori alimentari. Come fare? Ovviamente comprandoli su Internet. La liberalizzazione dei farmaci da banco, ora acquistabili anche al supermercato, non ha fatto molto dal punto di vista dei prezzi che in Italia, tanto per cambiare, risultano molto piu’ cari rispetto a posti come la Germania, che un tempo frequentavo spesso. Vabbè, in ogni caso io faccio uso della Vitamina C durante l’inverno e di qualcos’altro, anche molti miei amici ne usano tante altre combinandole con gli integratori, e in farmacia sono dolori, per cui, iniziamo con l’importanza delle vitamine, qui c’è un articolo interessante.

Ricordatevi che le vitamine non sono farmaci che vanno ad eliminare un sintomo, ma aiutano il corpo a preservare le sue funzioni di autoripristino, di autoguarigione (senza dare significati esoterici a questi termini, sia chiaro). Io le vitamine le prendo dal solito affidabile sito, oppure online, tra l’altro è una catena di negozi inglesi, Holland & Barrett e ce n’è uno in ogni quartiere di Londra (vedi foto sotto a Baker Street a Paddington), quindi direi che è abbastanza affidabile (come del resto in Olanda la catena Etos, al solito in Italia solo farmacie, prezzi triplicati trincerandosi dietro la qualità migliore.  Questo è tutto da vedere, perchè si tratta di vitamine, roba pittosto semplice da fare).Oppure, come detto, possono essere acquistate online visto che non si tratta di farmaci . Vi conviene fare un bell’ ordine, magari dividete con qualcuno.

A titolo di cronaca, superati i 35 anni, per uomini e donne non sarebbe male integrare la vitamina C, sempre leggere questo articolo interessante.

Queste qui sono ottime, sono 180 tavolette da 1000 mg l’una a lento rilascio (altrimenti dopo 4 ore la vitamina C viene eliminata dal corpo) con bioflavonoidi (che ne impediscono l’ossidazione e la rendono disponibile per più tempo), costano  circa 20 euro ma ci andate avanti 12 mesi, se ne prendete 1 al giorno, o 6 mesi prendendone due al giorno (una ogni 8 ore come faccio io). Direi che come spesa è fattibile visto il guadagno per la salute.

La vitamina C è qualcosa che dovrebbe essere sempre presente perchè fa davvero bene, vi invito ad informarvi su google. State tranquilli con gli effetti di ipervitaminosi (eccesso) da vitamina C, di solito si manifestano per dosaggi corrispondenti a diversi grammi ed in ogni caso con un po’ di aria in pancia e un po’ di diarrea. Basta calare la dose e va tutto a posto. Ma nel nostro caso sono solo mezzo grammo, quindi andate tranquilli (per i più anziani sarebbe meglio 1 o più grammi al giorno). Anzi, qualcuno consiglia come dosaggio un valore leggermente più basso del limite fisico, quello al quale compaiono i disturbi.
Poi per chi vuole, come faccio io, integro il complesso delle vitamine B (il B-complex): http://it.wikipedia.org/wiki/Vitamina_B e si possono acquistare ad un buon prezzo queste QUI. Il complesso di vitamine B è utile per tantissime cose, tra le quali il sistema nervoso, pelle e capelli.

Infine la vitamina E: http://www.albanesi.it/Alimentazione/vitaminaEtocoferolo.htm quest’ultima, a dosi elevate, almeno 4 volte quelle che prendo io, potrebbe far alzare la pressione sanguigna, quindi chi assume anticoagualanti per problemi cardiocircolatori è meglio stia attento (diciamo che ai dosaggi che prendo io non fa assolutamente male). queste sono prodotte in Uk, 240 capsule a poco piú di 20 euro, ci andate avanti 8 mesi. Se avete posti dove costano meno e affidabili scrivete nei commenti, io un tempo quando andavo in Germania mi servivo anche da Schlecker.

barrett

Se ti è piaciuto Condividi...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.